07/06/2017

PROGETTO DONNA, IL GLOBAL GRANT DEL RIMINI RIVIERA

Portare in porto un Global Grant è un fiore all’occhiello per un Rotary Club. Il Rimini Riviera ha chiuso quello avviato dalla presidenza di Alberto Azzolini, sviluppatosi inizialmente bene e poi costretto ad aggiornare gli obiettivi per cause di forza maggiore.
Dedicato alle donne, in particolare al riscatto di quelle che hanno vissuto una vita di stenti e con violenze, usando il lavoro come chiave d’ingresso nella società e forma di emancipazione.
Dopo le difficoltà iniziali, sostanzialmente il gruppo di donne individuate e in procinto di avviarsi ad imparare un mestiere era finito in preda di mariti litigiosi, l’incontro con la Papa Giovanni XXIII ha schiuso una nuova possibilità.
S’è deciso, di mantenere il profilo della formazione, virando sulla cucina. Sedici ragazze (tre albanesi, sei nigeriane, e poi una bosniaca, una brasiliana, una senegalese, una rumena, una russa, una moldava e una lituana) hanno seguito corsi di cucina. Molte di loro hanno trovato lavoro e in tutti i loro volti, vedendole in foto, c’era il segno della speranza a motivarle.
I corsi si sono svolti a Stella Maris, l’albergo sociale di Marebello gestito dalla Papa Giovanni. Oggi, a dieci anni dalla morte di Don Oreste, la comunità gestisce 600 strutture in 40 Paesi, tutte dedicate all’accoglienza degli ultimi. In particolare delle ultime.
Hanno poi preso la parola Rosy, azdora romagnola con infinita esperienza nelle cucine della Riviera messa al servizio delle nuove leve, e Angela, 21 anni, dalla Nigeria.
Ci ha messo cinque mesi ad attraversare Africa e mare, dalla Libia, dove sono accadute cose “Che è meglio non raccontare”, ma ora Angela sorride e sa impastare le tagliatelle e gli strozzapreti.
La cucina della Stella Maris ieri sera ha atto uscire piatti di pesce, primi e secondi, fritto e pesce spada, tutto cucinato dalle ‘nostre donne’. Complimenti a loro, complimenti al Rotary e a tutti i soci che hanno contribuito alla definizione del progetto.
 

stampa la notizia in pdf