30/10/2013

LA PIADA NELLA ROCCIA

A pochi giorni dal Concerto per la Vita il club è stato ospite del Palacongressi, stavolta per una serata “Romagnola”,  dato che l’argomento era la piada.
Si sono alternati nelle relazioni il padrone di casa Enrico Santini, definito dal Presidente un personaggio da romanzo d’avventura citando  Hemingway, Melville, De Cervantes, poichè i suoi mulini a vento sono assimilabili alla battaglia intrapresa da Enrico nei confronti dell’immobilismo riminese nel non considerare nuove proposte turistiche del territorio che tengano conto anche delle preziosità del nostro entroterra. L’olio riminese in primis.
Enrico, prima di introdurre la relazione sulla Piada tenuta da Piero Meldini, ha raccontato della sua nuova avventura “Palato” che ha sede proprio in uno spazio all’interno del Palacongressi.
Divertente e curiosa la relazione del professor Meldini, al quale va riconosciuto un grande talento narrativo. Ed ecco svelate le origini della piada (nata circa due secoli fa), ricostruita attraverso la documentazione storica che ne ha tracciato il percorso  sino ai giorni nostri.
A sorpresa, sapientemente preparato da Marco Alessandrini, è stato donato ai Soci ed ospiti un libretto curato nei particolari riportante la poesia di Giovanni Pascoli “La Piada”, declamata dall’attrice Maria Costantini che ha chiuso la serata in maniera del tutto originale.
Infine da segnalare il quadretto donato dal club a Enrico Santini riportante la ruota del Rotary scolpita in una piadina.
La serata è scorsa piacevolmente tra piadine preparate al momento dall’esperta “piadarola” Maria, in forza alla Summertrade, i vini, gli oli e altre ‘luverie’ del nostro territorio.
Si potrà rifare? Mai dire Mais.
 
Laura Ravasio
 
 Se vuoi scaricare il testo di Piero Meldini, 'L'avventurosa storia della piada', clicca qui.
 

stampa la notizia in pdf