10/01/2012

LE AVVENTURE ESTIVE DI RICKY, COCKY, E SALMONELLA.

Ahò! Sò un coliforme fecale e me chiamo Escherichio, Ricky pè gli amichi.
Sò  Romano e me ne vanto. Sò nato infatti- e cce vivo- nella Grande Cacca d’una cagnetta de Trastevere venuta a passà le ferie a Rimini. In stò somergibbile che naviga in fogna ce trovo tutto pè stà  bbenone: er caldo, la robba da magnà, nà mijonata de parenti… Me sò  pure messo con ‘na certa Salmonella che m’ arrapa assai . Però c’avemo tutti ‘na paura grande . Quella de finì, prima o poi, sbranati  dar mostro. Se chiama Depuratore, un Drago che t’aspetta ar varco, e   poi  te magna!
Ma nun è detto. Cocky, n’amico mio streptococco, che c’ha avuto le sue ‘sperienze, e c’ha ‘na capoccia così, dice che se  comigna a piove forte   ce possiamo sarvà! Ce devo crede?
-------                              
Ahò! Er temporale è arivato per davero, e semo in piena estate! Ondate enormi hanno invaso ‘a fogna e ce fanno mòve  pè i tubbi sempre più in prescia… Cocky è sicuro che, cor movimento de tutta st’acqua, er mostro nun ce la fa a pijarci!
--------       
Ed è proprio così! Sia ringraziato er Grande Bacillo! Er Depuratore nun ce l’ha propio fatta! Semo passati, semo nel mare, semo vivi, semo salvi!-
- Hai visto Ricky, te che nun ce credevi?”  me fa lo streptococco..
- E c’avevi raggione Cocky! E l’abbraccio. Poi dalla gioia mi spupazzo un po’Salmonella mentre continuiamo a navigà ….
Ma Cocky, er saggio, se fa  penzoso. –“Che c’hai?- je domando. –“C’ho-me fa lui- che con stò tempaccio, er  mare è troppo mosso…” –“E alora?”- “Alora, se er temporale nun molla, l’acqua salata, prima ce sfascia  er somergibbile e poi  ce fà  fuori a tutti!”
-E’ vero. La nostra dimora non può resistere a lungo-dice Salmonella mia che parla come un libbro stampato- E quando ci troveremo a galleggiare in mezzo al mare, moriremo tutti nel giro di 48 ore Ma un sistema per salvarci esisterebbe e ce lo potrebbe  fornire proprio l’enorme quantità d’ acqua dolce stratificata che il Mostro, dopo aver ucciso miliardi e miliardi di noi, scarica poi lungo la costa ….
-L’Oracolo, sostiene che se tratta de ‘na goccia…- dico io.
-‘Na goccia un par de cojoni -fa Cocky -sò ottantamila metri cubbici  al giorno!
- Quell’acqua se riuscissimo a raggiungerla-prosegue Salmonella mia-  potrebbe  mantenerci in vita a lungo! Ma purtroppo, in questo momento, a causa delle grandi onde, la lastra depurata si è dissolta miscelandosi con l’acqua salata,la nostra peggior nemica….Lo choc termo-alino  ci ucciderà!-“ E se mette a piagne come ‘na fontanella…
-Salmonè, fatte coraggio -dice Cocky  - C’ho due bbone notizie. La prima: er  mare s’è dato ‘na calmata. La seconda:  er vento, è cambiato e ora ce spigne  verso ‘a costa. Dunque non ci resta che aspettà  fino a quando ce troveremo a galleggià beati accanto a la riva, nella fascia d’acqua dolce der Depuratore che intanto s’è rifatta e nun se mescola più cor mare. Lì, amici miei, tireremo a campà sino alla fine dei nostri giorni!
-------
Ahò! Ce l’avemo fatta! E adesso sèmo nà mijonata tutti qui, in piena estate, a sguazzà pure noi dove stanno a fa er bagno i regazzini! Sia lode al Grande Bacillo, che impedì alle Forze der Male de mannà l’acqua dolce  ad irrigà i campi! Che ce n’avevano pure bisogno!
 
Gibo Bonizzato
 

stampa la notizia in pdf