13/11/2011

QUALE ENERGIA?

Martedì sera il tema della riunione del Club era Energia: ieri, oggi e...domani? Già il punto di domanda nel titolo lasciava presagire che si sarebbero affrontati argomenti caratterizzati dall'incertezza, parola che di questi tempi la fa da padrona in molti ambiti. In realtà la parola sovrana che ha avuto il sopravvento sulle altre e' stata "sostenibilità". I relatori Marco Moretti e Demis Diotallevi si sono alternati in una relazione che ha toccato molti temi da prospettive alquanto diverse.
Prima di parlare strettamente di energia, infatti, Demis ha lasciato spazio ad una introduzione nella quale sono stati toccati i temi del libero mercato e della necessita di regole che lo tutelino, della scarsità e dell'equilibrio tra domanda e offerta. Quindi ha affrontato il tema della sostenibilità riferendolo al livello di indebitamento, alla finanza "virtuale basata sui derivati e al PIL che dovrebbe essere sostituito dal BIL (benessere interno lordo). ha terminato la sua parte con un excursus sugli effetti che l'energia ha avuto nel corso della storia rispetto all'alfabetizzazione e alla speranza di vita, individuando in "1 TEP" (tonnellata equivalente di petrolio) la soglia di energia che migliora significativamente la qualità della vita.

 

stampa la notizia in pdf